Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da Nuova Umanità.

È neccessario aggiornare il browser.

username password
Includi anche i risultati di NU news online
198

Maria. La realtÓ dell'"Anima" alla luce del mistero di Maria nell'esperienza mistica di Chiara Lubich. III.

di GÚrard RossÚ
La Desolata e la Trinità

Questo studio cerca di comprendere il significato di Maria nell’esperienza mistica vissuta da Chiara Lubich nell’estate del 1949. Nella terza e ultima parte, che qui presentiamo, prosegue l’esame della Desolata dal quale emerge che questa realtà di Maria è un punto centrale nella spiritualità dell’unità, che affianca altri pilastri di essa, quali “Gesù Abbandonato” e “il fratello”. Seguendo il percorso di Chiara Lubich nel 1949, viene approfondito il legame tra la Desolata e Gesù Abbandonato e, attraverso di esso, la relazione tra la Desolata e la Trinità; si giunge così alla ricostruzione della figura intera della Desolata nella visione di Chiara: la Desolata è Maria nella pienezza della sua vocazione materna.