Attenzione!Il tuo browser non rispetta gli standard richiesti da Nuova Umanità.

È neccessario aggiornare il browser.

username password
Includi anche i risultati di NU news online
169

Sviluppo delle competenze relazionali e qualità dell'assistenza: il valore aggiunto in sanità

di Flavia Caretta

L’obiettivo dei sistemi sanitari dovrebbe essere quello di soddisfare nel modo migliore i bisogni e le aspettative di ogni persona che ad essi si rivolge, di fornire quindi una assistenza socio-sanitaria nella qualità e nella tempestività più elevata. In tutti i Paesi, la sanità è «un laboratorio sul campo» nel quale confluiscono continuamente nuove prospettive operative, gestionali e professionali, indirizzate verso il miglioramento della qualità del lavoro e delle prestazioni e verso la riduzione delle inefficienze. In Italia, dagli anni 90, è stato avviato un complesso processo di riorganizzazione del Servizio Sanitario, ma nell’ambito delle discussioni e proposte organizzative e tecnologiche emergono sempre più quelle esigenze di sensibilità, di umanità – in altre parole la necessità di una maggiore attenzione alla persona del paziente e dell’operatore – che compendiano quello slogan dell’umanizzazione della medicina, da più parti invocato, ma che rischia di rimanere soltanto tale.

 

Articolo completo disponibile in Pdf